Angelo Colla Editore

Scienze umane

torna all'elenco

Copertina del libro: L´Ombra del Male. Il negativo e la ricerca di senso nella filosofia europea e nel pensiero cinese

Autore: François Jullien
Curatore: Marcello Ghilardi
L´Ombra del Male.
Il negativo e la ricerca di senso nella filosofia europea e nel pensiero cinese

formato 14x21 cm, 152 pagine, brossura cucita

Collana: Scienze umane

Isbn: 978-88-89527-09-2
Prezzo: 19,00 Euro

ordina

Leggi le recensioni

Perché la morte, la sofferenza, la malattia la guerra, l’ingiustizia? Perché queste ombre nel grande affresco della vita? Si tratta di uno dei temi più antichi e universali del pensiero, che in Occidente si è configurato nel problema della giustificazione del male.
La saggezza cinese ha cercato invece di mostrare che senza la sofferenza, la malattia, la guerra, la morte, non sapremmo cos’è il bene, la salute, la pace, nemmeno la vita stessa; proprio come in un dipinto sono necessarie le ombre per far emergere i colori e poterli ammirare. L’ombra che si oppone alla luce per renderla visibile assume il valore di negativo che coopera all’economia del tutto e lo promuove.
Questo libro di Jullien fa cozzare tra loro il male e il negativo: il primo, più indagato dal pensiero europeo e legato ai concetti di trascendenza e di un Dio creatore che premia e castiga, e allo sviluppo della teodicea; il secondo, tema centrale e proprio della tradizione cinese, legato al concetto di immanenza e di vita come processo di polarità.
Jullien dimostra che è possibile rispondere alle domande dell’uomo sul senso del male, e sviluppare una morale per comprenderlo e contenerlo, se l’umano si guarda e riflette in se stesso. Il male diventa intelligibile se lo consideriamo nella dimensione del negativo, recuperando anche aspetti della filosofia occidentale antica come il pensiero di Eraclito, secondo il quale «l’opposto coopera», o come la concezione del negativo di Hegel che, interiorizzandosi e riflettendosi, diventa principio di movimento che costituisce il Sé.

Traduzione di Marcello Ghilardi